.
Annunci online

basket
Una passione ragionata



Storie, cronache e commenti vecchi e nuovi in un Diario a ritroso nel tempo e NON SOLO DI BASKET. Questo minisito e le rubriche aperte, sono la testimonianza di una passione e, la volontà (cocciuta visto l’età) di sperare che lo sport valorizzi sempre le migliori qualità di tutti noi. I RITAGLI che qui troverete sono; sentimenti intensamente vissuti da Uomini che comunicano e che sono in interrelazione tra loro, soprattutto attraverso comportamenti ed avvenimenti che li vedono protagonisti. Un lungo racconto di vicissitudini vissute e descritte da osservatori esperti e dagli stessi attori, atleti, allenatori, dirigenti e giornalisti. Una variegata moltitudine di personaggi, quasi tutti noti, almeno nei loro rispettivi ambienti. Certamente al centro di tutto c’è la vita sportiva, ma non solo. In particolare, alcuni importanti momenti, dove è in gioco la propria carriera o le proprie convinzioni. Quei momenti dove ci si volta indietro per domandarci com'è stato possibile, cosa si è fatto e perché. Ritengo che il lettore riscontrerà in queste storie già scritte e vissute, fatti che tornano a stupirci. È gradito ogni contributo personale - Buona lettura Oltre 440 POST - Gli articoli si trovano scorrendo indietro nei mesi, per argomento o cronologicamente
3 gennaio 2005
LAZIO BASKET _ UN NOME, UN DESTINO.

LAZIO BASKET – UN NOME, UN DESTINO.


Come per le vicende della Virtus Bologna ed il Messina,


documentate nei mesi scorsi, quella della Lazio sembra una storia già scritta.


In tutti i casi "in bocca al lupo"  


B2. Ecco la Lazio!!
E’ di poche ore fa la conferenza stampa tenutasi al Circolo Canottieri Lazio in cui è stata presentata la nuova società.

Come previsto ha subito preso la parola Benedetto Mancini che dopo aver fatto gli onori di casa ha illustrato il programma, gli elementi della società, lo staff tecnico e la squadra.

Cominciamo da quest’ultima, perché in fondo è l’aspetto che fa più notizia e anche perché (consentitecelo) questa volta avevamo indovinato tutto.
Ecco così che arrivano i colpi di mercato: i biancocelesti hanno trovato gli accordi in tempi brevi con Sperduto e Vettorelli (Sezze), Mai e Borgioni (FF.AA.) oltre che (nella notte!!!) con Cipolat (Virus Roma) e Alesse (’83, guardia-ala di 1,93 di Rieti, protagonista di un ottimo campionato di C1 a Fabriano, ragazzo del quale ci hanno parlato tutti molto bene).
Insomma la squadra praticamente è fatta, Polidori fa sapere che si andrà avanti con soli 4 over (Sperduto, Vettorelli, Cipolat e il confermatissimo capitan Persichelli) e 8 under nella rosa. Ma poi si sa che se dovesse arrivare magari qualche sponsor importante…
In ogni caso possiamo già buttare giù la rosa completa: Persichelli, Sperduto, Cipolat, Vettorelli, Mai, Borgioni, Alesse, Pistorio (confermato), Ciaffoncini (da Ciampino), e si sta riaprendo un discorso anche per Trionetti. Completeranno il roster per lo meno altri tre under che Benedetto Mancini deve scegliere tra quelli sulla "lista" consegnatagli da coach Polidori.

Dopo la squadra è stato presentato anche lo staff tecnico che oltre a Polidori prevederà Marino Segnani e Andrea Martino (vice allenatori), oltre all’immancabile Mauro Antonelli (sangue biancoceleste…) e come consulente tecnico un altro nome importante che è quello di Lino Frattin.

Insomma il quadro tecnico è stato chiarito, ora resta da sviluppare un progetto che sembra ambiziosissimo, ma per esperienza si sa che quando si parla di futuro bisogna andarci sempre con i piedi di piombo, anche se sinceramente stavolta si è avuta una bella impressione interpretando anche il passaggio di consegne da Bocci a Mancini come una continuazione di un lavoro interessante che si prefigge di appoggiarsi a più di 100 centri di pallacanestro in tre anni creando sinergie in tutta la regione, ma soprattutto a Roma.
Il primo passo in questa stagione sarà di partire con 10 centri (il primo sarà Morlupo) e cominciare ad "allevare" ragazzi dall’annata 93/94 per poi passare ad una crescita esponenziale.

Significativo anche il quadro societario, che ha messo in luce i nomi degli imprenditori coinvolti da Benedetto Mancini: l’avvocato Brugnoletti, Filoni, Marsicola, Ferrara e lo stesso Bocci. Importante anche la collaborazione dell’onorevole Ettore Germini al quale è stata proposta la presidenza onoraria e che contribuirà sotto l’aspetto politico-sociale con la promessa di impegnarsi nelle giuste sedi affinché vengano costruiti playground nelle ville romane (sarebbe molto bello, ma lo hanno promesso già in molti, speriamo sia la volta buona).
Allacciati anche i contati con gli sponsor, ma per ora non c’è niente di ufficiale, l’intenzione è comunque quella di legarsi ad aziende che vogliano sposare il progetto in toto.

Ultima, ma gustosissima "chicca" la "promessa" del nuovo presidente di giocare per lo meno le partite ufficiali al Palazzetto di Viale Tiziano (allenamenti a Morlupo), sarebbe un’ottima cosa, anche se sembra difficile, staremo a vedere.

A.A.

Da Basketincontro - Estate 2004

  •  

B2. Lazio, esonerato Polidori! Arriva proprio sul finire dell'anno la notizia più clamorosa di questa prima parte di stagione: la Lazio ha esonerato il proprio coach Maurizio Polidori.


Che ci fosse qualcosa che non quadrava lo avevamo capito da tempo parlando col bravo Maurizio, ma di certo una tale svolta se la sarebbero aspettata in pochi.
Nei prossimi giorni cercheremo di saperne di più.
Intanto ecco il comunicato stampa con cui la società di Benedetto Mancini annuncia la sua decisione.

La S.S. Lazio Pallacanestro comunica di aver sollevato, oggi pomeriggio, dall’incarico di allenatore della prima squadra, Maurizio Polidori.
A dare l’annuncio è il presidente Benedetto Mancini, che dichiara: "Sono stato costretto a prendere questa difficile decisione, affinché tutto il roster venga messo davanti alle proprie responsabilità. Ne approfitto per ringraziare il coach con il quale abbiamo condiviso i programmi societari finora attuati".

Il Consiglio Direttivo deciderà nei prossimi giorni chi prenderà il posto dell’allenatore esonerato nella seconda fase del campionato.

A.A.

Da basketincontro – Dicembre 2004

  •  

B2. Lazio, Frattin è il nuovo coach Era nell'aria da un paio di giorni, ma tra spumante e fuochi d'artificio la comunicazione ufficiale è arrivata solo oggi: Lino Frattin prende il posto di Maurizio Polidori sulla panchina della Lazio.

Il suo nome era di sicuro il primo della lista per i buoni rapporti che lo legano al presidente dei biancocelesti e oggi è arrivata l'ufficialità.

Ecco il comunicato diramato dalal società.

Sarà Lino Frattin il nuovo allenatore della S.S. Lazio Pallacanestro, dopo l’esonero di Maurizio Polidori. Classe 1962, dal 2003 consulente per lo Scouting Internazionale per i Washington Wizards, Frattin vanta un curriculum molto lungo. Numerose le sue esperienze in serie A in Italia - a Verona (dal 1988 al 1991 come assistente prima di Lombardi e poi di Bucci nello Scaligera Basket Verona con cui raggiunge la promozione in A1 e vince la Coppa Italia nel 1991; nel gennaio 2000 viene richiamato dalla stessa società come allenatore in seconda); a Pesaro (dal 1991 al 1993 vice allenatore della Scavolini Pesaro con cui vince una Coppa Italia), a Bologna (dal 1993 al 1997 é vice allenatore della Virtus Bologna con cui si aggiudica gli scudetti del 1994 e del 1995, la Supercoppa di Lega 1996 e viene nominato capo allenatore alla fine della stagione ‘96/’97, conquistando la Coppa Italia nel 1997) e a Treviso (nel gennaio 2001 allenatore in seconda della Benetton) - e come capo allenatore a Londra dei London Towers (nell’estate del 1998 in cui vince la Budweiser Championship, mentre viene richiamato nell’estate del 2001 per guidarli nel campionato inglese e nell’Euroleague) e a Vienna dell’Arkadia Traiskirchen Lions (febbraio 2002).
"Ho accettato con entusiasmo – spiega il nuovo coach – il progetto della Lazio Pallacanestro, non soltanto per quanto concerne la prima squadra, ma anche il settore giovanile. Dopo il primo allenamento di stasera, d’accordo con la società, stabiliremo gli eventuali cambiamenti da apportare".
Raggiunto stamattina l’accordo con il presidente Benedetto Mancini, il tecnico laziale verrà presentato questa sera alla squadra che, a partire dalle 18 al PalaUniversal di Morlupo, effettuerà con lui la prima seduta di allenamento del nuovo anno, in vista dell’impegno casalingo di mercoledì 5 gennaio con l’Empoli.
"Scegliere Lino Frattin come allenatore – ha spiegato il presidente – significa che ancora crediamo nella squadra e nel campionato. Il mio augurio é che i ragazzi riescano a trovare la spinta giusta per fare bene almeno nella seconda parte di questa stagione".

A.A.

Da basketincontro – Dicembre 2004

Continua ... sicuro!




permalink | inviato da il 3/1/2005 alle 14:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Rubriche
Link
Cerca
Feed
Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.
Curiosità
blog letto 1 volte